ENGLISH

PILLOLE DI EDUCAZIONE EMOTIVA

. Non è opportuno sostituirsi ai figli, togliendo loro ogni conflitto,
ogni fatica, ogni frustrazione: si rischia di non farli crescere
autonomi e di indurre insicurezza.

• I genitori non dovrebbero mai temere gli intensi stati emotivi
dei propri figli (rabbia, tristezza, aggressività) né dovrebbero
mai spaventarsi al cospetto di condotte inadeguate (ricatti e
minacce): la paura dei genitori spaventerebbe decisamente i
figli. Emozioni forti e condotte inadeguate vanno contenute
con autorevolezza per poi essere capite e condivise.

• Il pianto dei bambini non deve essere vissuto come un segnale
di angoscia da alleviare o stornare a tutti i costi: normalmente
comunica una richiesta che mamma e papà dovranno tranquillamente
decodificare ed evadere con la più opportuna risposta.
Senza farsi prendere dal panico.

• L’umiliazione, la disconferma, la presa in giro e il mettere in
ridicolo costituiscono i peggiori stratagemmi educativi per
qualsiasi figlio. Da evitare sempre.

• La permissività, l’accettare qualsiasi comportamento senza
mai intervenire e il lasciar perdere creano disadattamento e
non favoriscono nei figli alcuna autonomia, anche se normalmente
si crede il contrario.

• La convinzione che i bambini debbano crescere liberi, senza
troppi limiti e costrizioni, senza regole e indicazioni può produrre grossi guai.



Infosoft Viterbo