ENGLISH

PILLOLE DI EDUCAZIONE EMOTIVA

. Dare tutto e subito ai propri figli, convinti di farli contenti e
non farli soffrire, contribuisce alla costruzione di un Io molto
fragile e a un falso senso di onnipotenza pronto a frantumarsi
alle prime, inevitabili frustrazioni.

• Contrariamente a quanto si crede, accogliere con autentica
empatia un figlio significa anche contenerlo, ponendogli limiti
e regole. Questo lo tranquillizza sollevandolo da molti conflitti.
Non esiste alcuna buona relazione d’amore educativa che
non preveda regole ed eventualmente sanzioni.

• Mamme e papà (ma anche altri adulti di riferimento come
nonni, parenti e insegnanti) hanno il compito di aiutare i bambini
a trasformare capricci e pulsioni in condotte sempre più
organizzate e finalizzate al più efficace adattamento alla realtà.
A tale scopo occorre dare ai bambini confini e regole senza
credere di essere per questo troppo severi. Non vi è alcun motivo
per sentirsi in colpa.

• I bambini non sono mai cattivi: a volte sono soltanto prigionieri
della loro rabbia e di pulsioni aggressive che non riescono ancora
a gestire. Hanno bisogno di un adulto che lo faccia per loro.

• È importante che quando vostro figlio è arrabbiato (anche con
voi) gli rispecchiate il sentimento di rabbia che prova, senza
sminuire, senza rispondere con altrettanta collera, senza
prendere in giro e senza cercare di distrarlo nel tentativo di calmarlo subito.



Infosoft Viterbo