ENGLISH

PILLOLE DI EDUCAZIONE EMOTIVA

. I padri, così come le madri, dovrebbero evitare forti oscillazioni
tra eccessivo permissivismo e atteggiamenti autoritari:
un tale comportamento, se reiterato, può provocare nei figli
disorganizzazione e insicurezza nella costruzione di adeguati
legami di attaccamento. Un registro educativo condiviso ed
equilibrato tra i due genitori è quel che ci vuole.

• Papà e mamma dovrebbero confermare e valorizzare regolarmente
l’un l’altro i rispettivi ruoli e la necessaria autorevolezza:
i figli, percependo accordo e contenimento, si sentiranno
in una vera botte di ferro. La squalifica reciproca disorienta
ogni bambino e relativizza ogni atto educativo.

• Le risposte di mamma e papà ai bisogni dei figli non devono
essere massicce, veloci e intrusive (quasi ad anticipare il bambino),
né diluite e impercettibili (quasi a non sentire le richieste
del bambino), né, tanto meno, incongrue e inappropriate.

• I capricci, intesi come grossolani tentativi di modificare la realtà
esterna a proprio vantaggio, non vanno sopportati passiva
mente né i bambini capricciosi vanno sempre accontentati: si
rischia di non insegnare loro a riconoscere il senso e i limiti
della gratificazione. I capricci vanno affrontati dagli adulti con
autorevolezza e decisione, al fine di offrire al bambino la possibilità
di imparare a gestirli, modularli e trovare via via le strade
più opportune per raggiungere mete e obiettivi. Piccole sanzioni
e voce grossa sono legittime e auspicabili. Divieto assoluto al
lasciar correre e all’accontentare sempre qualsivoglia richiesta.



Infosoft Viterbo