ENGLISH

PILLOLA ROSSA O PILLOLA BLU: LE EMOZIONI STUPEFACENTI

PILLOLA ROSSA O PILLOLA BLU? LE EMOZIONI STUPEFACENTI

Gli oggetti della dipendenza dei ragazzi (le droghe, l’alcol, Internet, ma anche tanti altri «normali» beni materiali) sono stampelle la cui funzione è proteggere dall’angoscia. Devono pertanto essere sempre presenti e disponibili, ma a esse è preclusa ogni possibilità di venire interiorizzate: rimangono in superficie, tendono a dissolversi, in quanto producono solamente sensazioni, mai emozioni. Per tale motivo ai più rimane difficile separarsene, dovendo continuamente rinnovarne l’utilizzo (dipendenza), pena l’angoscia (astinenza): meglio allora restare ancorati allo sballo delle sensazioni forti e dell’eccesso immediato piuttosto che aspettare l’onda lunga delle emozioni.
Occorre dunque rilanciare con urgenza a scuola, in famiglia, nei centri sportivi, negli oratori e nei luoghi di aggregazione il «Fattore E»: E come empatia, come emozione, come entusiasmo.
Come, semplicemente, educazione.
Per non farli diventare schiavi per il resto della loro vita.
Per non farli sostare ai margini dell’esistenza.
Per far loro sentire l’entusiasmante pulsare delle nostre droghe interne.
Occorre a noi adulti il coraggio per invertire la rotta e convincere i nostri ragazzi di quanto sia affascinante diventare grandi.
Pillola rossa o pillola azzurra?
Continuare a credere quello che vogliamo o inoltrarsi nel paese delle meraviglie?
 

Se ti è piaciuto questo articolo, clicca 'mi piace' sulla nostra pagina fb. grazie!

https://www.facebook.com/educazione.emotiva



Infosoft Viterbo